Rappresentano un vero e proprio simbolo del nostro Paese, patria del buon cibo e dell’olio extravergine apprezzato in ogni angolo del mondo. 

Nere o verdi che siano, vengono inserite in numerose ricette anche senza ricorrere al lavoro di macinazione in frantoio, con numerosi benefici per l’essere umano. Ricche di sostanze preziosissime per la salute, tutti i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo vantano interessanti produzioni di olive e dell’olio che si ricava.

Per quel che riguarda il nostro Paese, la produzione si concentra in particolare nelle regioni meridionali, Sicilia, Calabria, Puglia e, anche se in misura minore, Liguria e Toscana. Solo sul territorio italiano si contano più di 500 varietà di olive.

Frutti salutari, dove abbonda vitamina E, la vitamina A, le fibre, i sali minerali, per non parlare del contenuto interessante di acidi grassi essenziali come gli Omega 3 un valido aiuto per il buon funzionamento del sistema cardiovascolare. Le olive prevengono la formazione di colesterolo cattivo nel sangue, antipertensivi e volendo un aiuto prezioso per rafforzare e migliorare le funzionalità cognitive-mnemoniche.

La presenza di vitamina A rende invece l’oliva un ottimo alleato per la salute di pelle e vista, mentre la fibra presente consente una buona funzionalità intestinale Da evidenziare la presenza di oleuropeina, una sostanza in grado di ostacolare l’attività del virus dell’epatite.

Appena raccolte, però, non possono essere mangiate subito perché sono troppo amare, quindi devono essere sottoposte ad un processo di deamarizzazione in acqua, che verrà cambiata più volte, in un arco temporale di 15 – 20 giorni per poi essere pronte da utilizzare in cucina.

Le olive trovano posto nel menù degli ingredienti di tantissime ricette, ma quelle che trovi a seguire sicuramente non devono mancare a tavola.

OLIVE IN SALAMOIA

Gustose bontà in vasetto da utilizzare in tutte le pietanze e ideali come aperitivo.

INGREDIENTI

  • 2 kg di olive mature;
  • 100 g di sale marino integrale;
  • 1 litro d’acqua;
  • aromi a piacere come aglio, alloro, timo, limone, peperoncino

PREPARAZIONE

Versa le olive in una terrina molto capiente e riempitela con dell’acqua. Lascia a bagno per una ventina di giorni, cambiando l’acqua ogni giorno e risciacquandole bene. In questo modo le olive perderanno il gusto troppo amaro.

Al ventesimo giorno, asciuga delicatamente le olive con un panno di cotone e trasferisci in vasetti di vetro ben lavati e sterilizzati alternandole a qualche rametto di timo o foglia d’alloro, qualche spicchio d’aglio oppure qualche pezzettino di limone o di peperoncino fresco.

Prepara la salamoia facendo bollire l’acqua con il sale. Quando avrà raggiunto il bollore, spegni la fiamma e fai raffreddare completamente.Versa la salamoia nei vasetti coprendo bene le olive. Chiudi bene con un coperchio nuovo.

Ora procedi con la pastorizzazione dei vasetti: avvolgi i vasetti in panni di cotone e riponi in una pentola capiente. Riempi la pentola con dell’acqua e porta il tutto a bollore. Fai bollire il tutto per 20 minuti. Poi spegni il fuoco e lascia raffreddare. Asciuga bene i vasetti e riponi a riposare in un luogo buio per almeno 3 – 4 mesi prima di gustare le olive.

OLIVE SOTT’OLIO

Un altro modo per conservare questi preziosissimi frutti. Prima di procedere con la conservazione, però, le olive vanno curate per togliere sempre quel sapore amaro dovuto ad alcune sostanze in esse contenute. Dopo aver selezionato le olive sane, mature e senza ammaccature, lava accuratamente e versa in uno scolapasta. Cospargi del sale (in genere ogni 5 kg di olive è sufficiente 1 kg di sale fino). Adesso, non resta che mescolarle o agitarle più volte al giorno per circa 10 giorni. Dovranno perdere tutta l’acqua di vegetazione e si dovranno raggrinzire. Conviene sistemare qualcosa sotto il recipiente per raccogliere l’acqua che perderanno per poi gettarla via.  Assaggia le olive e valuta se siano addolcite altrimenti lasciali ancora sotto sale.

INGREDIENTI

  • Olive
  • Olio extravergine d’oliva;
  • Aglio;
  • Rosmarino;
  • Alloro

PREPARAZIONE

Dopo aver curato tutte le olive, lavale con aceto e tamponale con un canovaccio per asciugarle al meglio. Sistema su di una placca e informa a 140/150°C sino a quando risulteranno asciutte e raggrinzite. Sforna e fai raffreddare.

Trasferisci tutte le olive in una ciotola e condisci con tutti gli aromi, regola di sale e mescola il tutto.

Sistema le olive nei vasetti di vetro e ricopri con olio. Prima di chiudere i vasetti ermeticamente aspetta qualche ora e rabbocca con altro olio se necessario (le olive devono essere completamente coperte da olio).

Chiudi i vasetti ermeticamente e conservare in frigo

OLIVE NERE AL FORNO

Le olive nere al forno sono un grande classico della nostra cucina e soprattutto un ingrediente utile in un gran numero di ricette. Un esempio per tutti? Per condire una fantastica pizza alla capricciosa. Nulla vieta, però, di mangiarle anche da sole, come antipasto o per accompagnare piatti a base di carne o pesce. Quando sono pronte, potresti servirle subito, oppure conservarle in un barattolo di vetro, magari prima condendole con dell’olio. Così si manterranno buone e gustose per un paio di settimane e si eviterà la proliferazione delle muffe.

INGREDIENTI

  • 500 g di olive mature;
  • 2 cucchiai di origano in polvere
  • 2 – 3 spicchi d’aglio
  • 1 peperoncino (facoltativo)
  • sale q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

PREPARAZIONE

Incidi le olive almeno in due punti e lasciale in ammollo per almeno 10 giorni, cambiando l’acqua ogni giorno per eliminare gran parte dell’amaro.
Trascorsi i 10 giorni, lava tutte le olive in acqua, completando con un ultimo risciacquo effettuato con aceto di vino bianco.
Versa le olive in una ciotola capiente e insaporisci con tutti gli aromi e un filo d’olio.
Versa il composto in una teglia foderata con carta da forno e inforna per 40 minuti a 180 °C. Durante la cottura mescola con un cucchiaio. Sforna e fai raffreddare.

CONDIVIDI L’ARTICOLO

PAGINE SOCIAL

Categorie

Archivio

ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER

LEGGI IL MIO LIBRO

VAI ALLO SHOP!

LETTURE DI APPROFONDIMENTO

VAI ALLO SHOP!
VAI ALLO SHOP!
VAI ALLO SHOP!
VAI ALLO SHOP!
VAI ALLO SHOP!
VAI ALLO SHOP!