Questa pianta aromatica si utilizza principalmente per insaporire varie pietanze, soprattutto salate. Fa parte della famiglia delle Ombrellifere, una pianta biennale, semplice da seminare e da coltivare, si raccoglie praticamente tutto l’anno, in particolare da marzo a dicembre. Attenzione, però, perchè il prezzemolo teme il gelo. Dopo l’inverno generalmente non muore, ricaccia poi per la primavera e poi fiorisce. Si adatta a qualsiasi tipo di terreno, non richiede una concimazione particolare e abbondante, meglio se ci si orienta su letame maturo, cresce bene anche in aiuole di mezz’ombra. La semina si fa da aprile, quando le temperature diventano calde e si mantengono così costantemente, e si continua a piantarlo fino a luglio. Come molte piante biennali, se la temperatura scende sotto i 10 gradi e sente l’arrivo di una gelata, la pianta può andare in pre-fioritura.

Il seme impiega 10 giorni per nascere, ama temperature tra i 15 e i 25 gradi, può essere utile una copertura di tessuto non tessuto per scaldarsi e favorire la germinazione. Si può tranquillamente seminare in vasetti per poi trapiantarlo in campo. I semi vanno interrati a meno di un centimetro di profondità, dopo la semina si procede con un’innaffiatura a pioggia, moderata e costante.

Per quanto riguarda il sesto di impianto, conviene seminare per fila, tenendo distanze di 30 cm tra le file e 10 cm tra le piantine. Utile rincalzare le piante prima della brutta stagione, di solito, si fa in autunno. La pacciamatura è indicata, in particolare, usando un telo che consente di scaldare il prezzemolo.

Si raccoglie già 15 giorni dopo il trapianto, prelevando le foglie con gli steli, e quando la pianta supera i 20 cm di altezza. Una sola piantina complessivamente può arrivare a produrre fino anche a 1 kg di erba aromatica, si raccoglie a più riprese e si tratta di un’erba aromatica che più viene tagliata più produce.

VARIETA’

Non sono molte le varietà di prezzemolo. Le principali sono:

  • Pretroselium crispum o prezzemolo ricciuto: perenne sempreverde, con foglie ricce, ottimo per decorazione di piatti, fiore doppio, giallo, disponibile tra giugno e agosto. Non è molto aromatico.
  • Prezzemolo Afrodite, foglie ricce di colore verde brillante, ideale consumato in insalate con aglio e limone.
  • Prezzemolo Gigante d’Italia: lunghi fusti eretti con foglie distese, larghe, di colore verde chiaro lucente. Pianta meno aromatica ma molto produttiva, si coltiva soprattutto nel Sud Italia, dove trova un clima più adatto alle sue esigenze.
  • Prezzemolo comune toscano: ha foglie piccole di colore verde intenso molto aromatiche. E’ il tipo più coltivato.

PROPRIETA’ E BENEFICI DEL PREZZEMOLO

Il prezzemolo è ricchissimo di vitamina A, B, C e K e vanta una buona presenza di sali minerali tra cui potassio, calcio e ferro. Se utilizzato crudo, è in grado  di aiutare la digestione e ridurre la produzione di gas intestinali. Un utilizzo moderato ma quotidiano di prezzemolo stimola e rafforza le difese immunitarie, stimola la diuresi, agisce positivamente sulla funzionalità del fegato, facilitando il processo di depurazione dell’organismo.

Può essere utile poi per tenere sotto controllo la glicemia, regolarizzare la pressione sanguigna, abbassandola, e, dato anche il contenuto interessante di beta-carotene, diventa utile per la buona salute di pelle e occhi.

USI IN CUCINA

Dal prezzemolo si possono usare sia le foglie sia i gambi: tagliati sottili danno sapore a tutte le pietanze, a patto che vengano utilizzati appena recisi. Sulle verdure, sulle carni e sui pesci, ma anche con uova, funghi e formaggi: sono tantissimi i piatti su cui si può gustare il suo aroma fresco e persistente.

Per assaporarlo al meglio va messo a cottura ultimata: il calore distrugge gli oli essenziali che rilasciano un’aroma amarognolo alle preparazioni.

SEGUIMI SUI SOCIAL

Categorie

Archivio

Iscrizione alla Newsletter!

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un tuo commento qui sotto o scrivi un tuo commento qui sotto. Se desideri ricevere gli aggiornamenti sull’attività del blog, iscriviti alla Newsletter, segui costantemente gli aggiornamenti dei canali social del blog: Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest

Iscrizione alla Newsletter!