Magari padroneggi e conosci bene una certa distanza però vorresti spingerti un pò più in là. Vuoi spostare la tua asticella un pò più in alto, ampliare i tuoi limiti o magari sperimentare una nuova esperienza di corsa. E così decidi di aumentare la distanza, percorrere più chilometri e dedicare più tempo a questa fantastica passione che è la corsa. Bene, allora per farlo nel modo giusto, ti saranno utilissimi questi 3 consigli:

CONSIGLIO N#1: PRIMA DI CORRERE, CAMMINA

Non ti sto chiedendo di svolgere l’intero allenamento camminando, ma piuttosto di iniziare percorrendo i chilometri supplementari con la camminata. Se ad esempio volessi passare a correre da 5 chilometri a 6 o 7, inizia percorrendo quella distanza in più intervalli di camminata. Potresti per esempio camminare 1 chilometro, correre 5 e camminare un altro chilometro. In questo modo, inizieresti ad abituare il tuo corpo a gestire questa distanza senza traumi, sfruttando il chilometro iniziale come un buon riscaldamento e il chilometro finale con un buon defaticamento.

Successivamente, potrai scegliere di percorrerli con una corsetta leggera fino a poi arrivare a percorrerli tutti di corsa. Una volta che il tuo corpo si sarà abituato a questa nuova distanza, utilizzando questo metodo, potrai continuare ad aumentare i chilometri per raggiungere nuovi obiettivi.

Lo scopo è permettere al nostro corpo di adattarsi gradualmente ai nuovi carichi di lavoro. Troppe persone quando scelgono di aumentare le distanze lo fanno senza dare al proprio corpo i giusti tempi di adattamento e di recupero, e questo spesso si traduce in traumi e infortuni.

CONSIGLIO N#2: SCEGLI UN POSTO CHE TI PIACCIA

Godere delle proprie corse è un elemento fondamentale per tenere alta la motivazione e riuscire ad allenarsi tutti i giorni. E, quindi, visto che hai scelto di dedicare più chilometri e quindi più tempo alle tue corse, è bene che tu lo faccia in un luogo che ti ispiri e che renda ogni tua corsa un vero piacere.

Scegli se possibile un luogo immerso nella natura, anche un parco può andare bene, dove puoi perderti ascoltando rumori naturali, ammirando piante e animali, e ascoltando il rumore del tuo respiro e le tue sensazioni e non quello del traffico. Questo piccolo stratagemma ti farà scorrere i chilometri sotto i piedi e aumentare le distanze non sarà più un peso ma un qualcosa che ricercherai e ti farà bene.

Un ottimo modo è anche quello di iscriversi a gare nel week-end, sfruttandole però come allenamento; ovviamente, stai attento a non scegliere delle gare al di sopra delle tue attuali possibilità e soprattutto, non correre la gara per sfinirti, bensì per allenarti. Molte gare hanno percorsi stupendi che difficilmente riusciresti a vedere o percorrere se non all’interno della manifestazione, e questo è un ottimo incentivo per sfruttarle per il tuo allenamento del week-end.

CONSIGLIO N#3: ALTERNA SETTIMANE PIU’ INTENSE A SETTIMANE PIU’ LEGGERE

Nel momento in cui ci si approccia ad una nuova distanza è importante ascoltare bene le reazioni che il nostro corpo può avere, al fine di riuscire a migliorare in modo sostenibile. Per farlo basterà inserire nel programma di allenamento delle settimane in cui gli allenamenti saranno meno intensi del solito. Questo ci permetterà di tenere monitorato il nostro corpo e il modo in cui esso reagisce ai nuovi carichi. Allenarsi costantemente in progressione non è necessariamente la cosa più corretta; infatti, è necessario dedicarsi anche a dei periodi di scarico in cui fare un check della condizione acquisita.

Se ci sentiamo bene, non avvertiamo stanchezza e non abbiamo cali di energia durante gli allenamenti, allora possiamo continuare a seguire al meglio il nostro programma di allenamento e ripartire ad allenarci per raggiungere il nostro obiettivo. Al contrario, se il corpo ci invia dei segnali di stanchezza, fastidi, dolori o cali improvvisi di energia, sarà bene gestirli prima che diventino cronici.

E per fare questo servirà andare a modificare il programma di allenamento affinchè si focalizzi sulla riacquisizione di una buona condizione fisica. Ogni miglioramento nella corsa, che si tratti di aumentare la velocità o altro, deve basarsi sempre su delle fondamenta solide di salute e benessere. E’ assolutamente inutile o addirittura dannoso cercare di aumentare le proprie performance senza prima aver costruito un corpo che si possa realmente permettere di correre e aver quantomeno raggiunto una buona condizione fisica.

CONCLUSIONI

Questo per me sono le basi affinchè un allenamento risulti davvero efficace e utile  e credo che dovrebbero esserle anche per te. Corri, dunque, aumenta le distanze e divertiti, ma per fare questo non sacrificare mai il tuo benessere. Non mi resta che augurarti buone corse e, mi raccomando, goditele!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sul tuo social preferito, scrivimi un commento qui sotto in basso

Categorie

Archivio

Formula 1 sostituto del pasto Vaniglia Crème 780 g
ACQUISTA SUBITO!

Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti sull’attività del blog

Iscrizione alla Newsletter!