Per correre non bisogna acquistare un’attrezzatura costosa, bisogna solo abbandonare la pigrizia e muovere il primo passo. Dall’isolato di casa e dai parchi cittadini alle mezze maratone e alle maratone, l’autore racconta come è approdato alle Five Major Marathon e alla 100 km del Sahara, la corsa nel deserto che si avvicina al mondo estremo dell’Ultra-Trail.

Ci vogliono volontà, motivazione, resilienza capacità di porsi obiettivi realistici ma sempre più ambiziosi, non per ottenere riconoscimenti esterni ma per provare soddisfazione in se stessi. Oggi l’autore non è solo un runner, è anche un pace-maker, un motivatore che affianca, sprona e consiglia chi sta correndo. In questo libro l’autore fornisce al lettore la sua “cassetta degli attrezzi”, utile se vuole avvicinarsi al running, ma anche a chi già lo pratica e a chi lo vede come metafora che insegna a realizzare i propri traguardi in ogni campo, dallo sport, allo studio al lavoro: a individuarli, a sviluppare la resilienza necessaria, a soffrire un pò, a trovare buoni compagni di viaggio e, infine, a raggiungerli.

Daniele Barbone, 43 anni, nato ad Alessandria e felice papà di Tiziano, vive tra Novara e Milano. Ha creato un gruppo di aziende nel settore Green Economy e nel settore Formazione che sono oggi un punto di riferimento nazionale e che hanno ottenuto un numero consistente di premi e danno spazio in particolare a giovano talenti.

Nel 2013 è stato tra i 150 atleti di tutto il mondo che hanno completato le Five Major Marathon correndo in sequenza le maratone di Londra, Berlino, Boston, Chicago e New York. Dal 2014 ha corso la 100 km del Sahara unendo la sua passione di sportivo a un’iniziativa benefica: per ogni chilometro percorso, Daniele Barbone ha ottenuto da alcune aziende un finanziamento in favore di Cesvi, un’organizzazione laica e indipendente che opera per la solidarietà mondiale.

SEGUIMI SUI SOCIAL

Categorie

Archivio

Iscriviti alla Newsletter!

RUNNER SI DIVENTA. dall’ufficio al deserto