Nel mio orto

Home/Nel mio orto
Nel mio orto2020-01-21T11:03:35+01:00

L'ORTO IN INVERNO

La stagione dei malanni, delle giornate piovose e di vento freddo. La temperatura si mantiene costantemente bassa, pioggia, vento, neve si fanno insistenti e di certo le nostre difese immunitarie verranno messe a dura prova! E’ importante lavorare  a tavola per prevenire forme virali, dolori muscolari, febbre, raffreddore, bronchiti e infiammazioni varie alle vie respiratorie, digestive e intestinali, scegliendo cibi che forniscono energia a lungo tempo e ci assicurano la giusta protezione.

Preziosissimo diventa quindi l’assunzione di tutti quegli alimenti ricchissimi soprattutto di vitamina C, oltre che di sali minerali, fibre e proteine nobili: arance, limoni, mandarini, cavoli. broccoli, verze, cime di rapa……insomma, il mio orto ha capito perfettamente cosa mi serve adesso per fronteggiare le insidie tipiche di questa stagione! E’ buona norma preferire ai cibi freddi calde minestre a base di legumi e verdure, bollite in acqua o cotte al vapore. Tutto questo per rispondere al nostro fabbisogno di scaldarci, perchè adesso ce n’è proprio bisogno!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RICEVI I POST NELLA CASELLA DI POSTA

CATEGORIE

ARCHIVIO

ULTIMO ARTICOLO

L'ORTO IN PRIMAVERA

In primavera l’orto si colora e tutto sembra rinascere a nuova vita! L’aria si fa frizzante, le giornate si allungano, pioggia e neve lasciano lentamente spazio al vento  e al sole (o almeno così dovrebbe essere!) passando per qualche temporale. Il clima si addolcisce, così cominciamo a toglierci uno strato per volta, sostituendo prima i giacconi con leggeri impermeabili, poi pile di pullover, con magliette e maniche corte. In questa stagione, il corpo avrà esigenze diverse da quelle manifestate durante i mesi freddi:

“dopo la dieta energetica e protettiva dell’inverno, il corpo si prepara alla rinascita, esattamente come la natura intorno a noi!”

Ed ecco l’orto pronto ad offrirci vegetali dai poteri depurativi e con proprietà disintossicanti e diuretiche. In questo modo si riesce a far fronte alla stagione più variabile dell’anno, con sbalzi termici che mettono a dura prova le difese immunitarie, ma anche predisporre il nostro corpo alla stagione calda in arrivo.

“Le pietanze sono sicuramente più leggere, le cotture più veloci e si può riprendere ad introdurre nell’alimentazione quotidiana cibi crudi che avevamo un pò accantonato”

L'ORTO IN ESTATE

Evviva, è arrivata l’estate! Le parole d’ordine sono due: rinfrescarsi e idratarsi. I telegiornali non fanno che ricordarcelo: hai presente quei servizi di approfondimento mandati in onda dai telegiornali su reti televisive nazionali che ripetono di bere almeno due litri di acqua al giorno e di non uscire nelle ore calde?

” L’idratazione è fondamentale, sempre, ma in particolare durante questa stagione, quando il caldo si fa  a volte opprimente soprattutto in citta”

L’orto, in questa stagione, mi viene incontro con frutta e verdure coloratissime, ricchissime di acqua, antiossidanti e di sali minerali, indispensabili per proteggerci dal caldo e reintegrare subito i liquidi persi con la sudorazione costante.

E’ importante, dunque, incamerare la giusta dose di liquidi: oltre all’acqua, la scelta è ampia e va dalle tisane al tè verde, dai frullati di frutta fresca ai centrifugati. Non resta che uscire e andare  a raccogliere la primissima verdura fresca e la migliore frutta di questa stagione dal mio orto! In questo periodo lui è molto generoso, colorato e non ci sono solo io a fargli visita e raccogliere i tanti frutti: api, mosche, zanzare, vespe, moscerini….insomma, ci rincorriamo, a volte ci scontriamo, pur di accaparrarci il meglio che Madre Natura offre in questa stagione.

L'ORTO IN AUTUNNO

La temperatura comincia ad abbassarsi, la luce diminuisce ogni giorno che passa e il nostro organismo ha necessità di avere a disposizione una maggiore quantità di energia, visto che ci attendono al varco influenza e raffreddore.

Frutta e verdura di questa stagione contengono più zuccheri. Cachi, pere, castagne, noci, mandorle, frutti molto energetici e ricchi di vitamine, fibre e sali minerali. Per stimolare il sistema immunitario, via libera a piante aromatiche, alle spezie nostrane ed estere (preziosissima la curcuma, lo zenzero, il peperoncino, cannella, chiodi di garofano, noce moscata……) che sono dei veri e propri antibiotici naturali. Oltre a cominciare a coprirsi, in autunno è necessario riabituarsi al consumo di piatti caldi: anche qui Madre Natura è pronta ad offrire alimenti poco cotti e ideali per essere consumati cotti.