Facile e veloce da realizzare, questa crostata salata diventa più buona quando la assaggi fredda.

Quella che avanza, infatti si taglia a pezzi e la si avvolge nella pellicola per poi mangiarla anche come pasto fuori casa in ufficio oppure durante un pic-nic.

Ingredienti

  • 700 gr. di zucca
  • 100 gr. di parmigiano grattugiato
  • 100 gr. di burro
  • 1 cucchiaino di salvia in polvere essiccata
  • 1 cucchiaino di rosmarino in polvere essiccato
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 250 gr. di farina 00
  • 100 gr. di galbanino
  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • sale
  • Olio extra vergine d’oliva

Preparazione

  • Taglia la zucca con la scorza a grosse fette; elimina i semi e i filamenti con l’aiuto di un cucchiaio.
  • Avvolgi le fette in fogli di alluminio e fai cuocere in forno già caldo a 180 °C per circa 1 ora, finchè la polpa sarà diventata tenera.
  • In una ciotola, verso la farina, il burro a pezzettini, un filo d’olio, la salvia, il rosmarino e il sale.
  • Impasta velocemente tutti gli ingredienti fino ad ottenere una pasta liscia e compatta. Forma una palla, avvolgila con un foglio di pellicola e fai riposare in frigo per mezz’ora.
  • Sforna la zucca dal forno, elimina la scorza,  in un piatto schiaccia la polpa con i rebbi di una forchetta.
  • Trasferisci in una ciotola, unisci i formaggi, l’uovo, la cannella e il sale e mescola fino ad ottenere un composto omogeneo.
  • Prendi 2/3 della pasta frolla, stendi su carta da forno che andrai a sistemare all’interno di una teglia da in uno 24 cm di diametro. Forma un bordo alto un paio di centimetri e livella, tagliando la pasta in eccesso.
  • Con i rebbi di una forchetta bucherella il fondo, per evitare che si gonfi durante la cottura. Distribuisci sopra il ripieno di zucca, livellando con una spatola.
  • Dell’impasto rimasto, forma delle listarelle e sistemale sulla crostata, formando un motivo a scacchiera.
  • Infine, spennella le listarelle e il bordo con il tuorlo d’uovo sbattuto.
  • Inforna a 180 °C per circa 40 minuti, finchè la superficie diventerà dorata.

La zucca Butternut: una varietà davvero deliziosa, protagonista in autunno!

Con il suo allegro color arancione e il suo sapore dolce e vellutato, protagonista nel mio orto nel periodo dell’autunno, la zucca Butternut è ricca di tanti nutrienti, ha poche calorie, può essere consumata in mille modi diversi (per non parlare poi della bontà dei suoi semi!).

Nei Paesi anglosassoni è il simbolo e ingrediente fondamentale della tradizionale ricorrenza di origine celtica, chiamata Hallowen, che si celebra la notte tra il 31 ottobre e il primo novembre. Svuotata e intagliata a mo’ di faccia dal ghigno spaventoso per essere utilizzata come lanterna che servirebbe ad allontanare gli spiriti maligni.

Ma anche in Italia la zucca è protagonista di usi e costumi non lontani da quelli anglosassoni: Nel Polesine, tradizionale zona di produzione, un tempo i contadini fabbricavano la “lumassa” ovvero una zucca a cui venivano praticati dei fori e contenente una candela o un lume, veniva collocata in luoghi oscuri per simulare delle scherzose apparizioni di anime defunte e per esorcizzare la paura della morte.

Vitamine, sali minerali (in particolare potassio), fibre, acqua, proteine, insomma, l’alimento giusto per il benessere del sistema cardiocircolatorio, ossa, vista e pelle. Un potente diuretico in grado di migliorare la digestione e l’eliminazione di tossine dall’intestino e dal fegato.

Molto utile, in tal senso, anche per l’azione “vermifuga”, nel caso si soffra di verme solitario. Inoltre,  la zucca favorisce il sonno e il buon umore, perchè ricca di triptofano,  riduce ansia, nervosismo e lo stress.

Esistono 500 varietà di zucca, che fanno riferimento a 15 specie, di cui 5 commestibili.

Tra quelle commestibili vi è questo tipo di zucca, di origini statunitense, un ortaggio resistente e duratura, la pianta per produrre frutti polposi e nutrienti ha bisogno di un terreno molto ricco di sostanze ed è sensibile a livello climatico: essa, infatti, non tollera il forte caldo che si manifesta con temperature superiori a 30 °C e nemmeno troppo fredde.

E’ un tipo di zucca che comunque risulta facile da coltivare e soprattutto da conservare, perchè mantiene le due proprietà fino a 4 mesi dalla raccolta.

La coltivazione può avvenire attraverso la semina direttamente a dimora o acquistando delle piante già sviluppate.

Dalla buccia liscia e polpa soda di colore giallo-arancio, è nata da un incrocio di altre varietà.

Ha un sapore che richiama quello della noce fresca e dal gusto vellutato e morbido come il burro. Ideale per preparare primi piatti, dolci e addirittura il pane.

I piatti migliori che risaltano il particolare gusto di questa zucca sono sicuramente le zuppe e le creme. Alla pari della altre zucche, anche i fiori possono essere raccolti freschi per essere fritti, mentre i semi possono essere tostati o usati in diverse ricette.

CosimoC.

Ti è piaciuto questo articolo? Scrivi un tuo commento qui sotto. Se vuoi essere aggiornato con la pubblicazione dei prossimi articoli su altre ricette con zucca butternut, iscriviti subito alla Newsletter, segui costantemente i miei profili social: Facebook, Instagram, Twitter, Pinterest

SEGUIMI SUI SOCIAL

Categorie

Archivio

Tag cloud

Iscriviti alla Newsletter!