Basta solo nominarle per far venire l’acquolina in bocca! Siamo di fronte a un piatto goloso e libidinoso al massimo, di quelli che non riusciresti mai a smettere di mangiare. Il primo piatto che unisce l’Italia da Nord a Sud e che mette tutti d’accordo. Che tu segua la ricetta della nonna, con un sugo cotto lentamente e cremoso al punto giusto, o che tu voglia sperimentare ricette nuove e alternative, preparare le lasagne è sempre un’ottima idea, specie quando siamo alla domenica.

Ingredienti

  • 250 g lasagne fresche
  • 150 g prosciutto cotto
  • 300 g di mozzarella fior di latte
  • 250 ml besciamella*
  • 700 ml salsa pomodoro
  • 1 cipolla
  • 100 g parmigiano grattugiato
  • Olio extravergine d’oliva
  • sale q.b

*Ingredienti per fare la besciamella: 250 ml di latte; 25 gr di burro; 25 gr di farina bianca o amido di mais; sale q.b

Preparazione

  • Prepara la besciamella, mettendo in un tegame, insieme, il latte, il burro, un pizzico di sale e la farina (prima di mettere sul fuoco amalgama in modo che si sciolgano tutti i grumi di farina).
  • Comincia la cottura a fuoco lento, girando continuamente con un mestolo, per evitare che si formino grumi, e prosegui con la cottura per circa 10 minuti, tempo necessario che la crema si addensi.
  • Una volta addensata spegni e lascia raffreddare.
  • Riduci in piccoli pezzi la mozzarella e il prosciutto cotto e trita grossolanamente la cipolla.
  • Adesso passa alla preparazione de sugo di pomodoro, facendo soffriggere in un tegame la cipolla tritata in due -tre cucciai di olio.
  • Versa la salsa di pomodoro, aggiungi il sale e continua la cottura per circa una mezz’ora.
  • Prendi una teglia rettangolare, sul fondo cospargi  besciamella e sugo e sopra forma uno strato di pasta.
  • Spalma sulle sfoglie altra besciamella e sugo, aggiungi il parmigiano grattugiato e parte delle mozzarelle e prosciutto prima sminuzzati.
  • Procedi così, formando tre o quattro strati fino ad esaurimento della pasta e del condimento.
  • In superficie, copri con del sugo e del parmigiano grattugiato.
  • Inforna per circa mezz’ora a 190 °C.
  • Terminata la cottura, sforna e fai raffreddare per una decina di minuti prima di servire.

Le origini di questo piatto davvero succulento siano da accreditare alla Corte Angioina di Napoli, intorno alla metà del 1200. Oggi esiste una vastissima cultura regionale attorno a questo piatto, simbolo di tantissime cucine come quella siciliana, napoletana, ma anche abruzzese, veneta, molisana, e ovviamente, emiliana! Quasi ogni regione italiana ha, fra i suoi piatti tipici, una lasagna. A variare sono i condimenti e gli ingredienti del piatto, ma la sostanza resta la stessa: fogli di pasta all’uovo farciti con formaggi, carne o verdure, e nella maggior parte dei casi gratinati in forno.

Categorie

Archivio

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sul tuo social preferito o scrivi un commento qui sotto

Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti sull’attività del blog

Iscrizione alla Newsletter!