Un primo piatto cremoso, semplice da fare, genuino, perfetto per coccolarsi nelle sere più fredde del periodo autunnale e non solo.

Con la zucca delica questa vellutata ha un sapore davvero squisito! Quella che rimane la puoi conservare per 2 – 3 giorni in frigo.

Ingredienti 

  • 1 kg di zucca
  • 1 cipolla bianca
  • 800 ml di brodo vegetale
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • Sale fino
  • pepe nero
  • noce moscata
  • Prezzemolo per decorare la vellutata

Preparazione

  • Taglia la zucca a fette, poi sbuccia ed elimina semi e filamenti che si trovano all’interno.
  • In una casseruola scalda l’olio e fai rosolare la cipolla tagliata a pezzi.
  • Aggiungi la polpa di zucca fatta a pezzi, fai insaporire, poi versa anche il brodo vegetale caldo.
  • Fai cuocere a fuoco lento per circa 30 minuti, regolando di sale, pepe e un pizzico di noce moscata grattugiata al momento.
  • Trascorso il tempo di cottura, toglia la casseruola dalla fiamma, fai raffreddare per qualche minuto, dopo di che frulla il tutto con un mixer ad immersione fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.
  • Porta in tavola la vellutata ancora calda, decorando con prezzemolo oppure, se lo gradisci, anche qualche pezzo di frutta secca

La zucca delica: proprietà e usi in cucina!

Piccole, tondeggianti, di forma appiattita, di un bel colore verde scuro con delle leggere striature di un colore verde più chiaro, polpa soda, di un colore giallo brillante, la zucca delica è una varietà di zucca dall’aspetto davvero interessante ed nel piatto fa sempre un’ottima figura!

Un sapore dolce che ben si presta a numerose preparazioni. Oggi è molto diffusa e coltivata un pò ovunque sul territorio nazionale, ma le maggiori produzioni, però, provengono da Veneto, Emilia-Romagna e Lombardia, nello specifico nelle pianure del mantovano e del veronese.

Le dimensioni sono ridotte, arriva a pesare all’incirca 1 kg o al massimo 1,5 kg. E’ una varietà che viene raccolta già all’inizio dell’estate, il che la rende particolarmente precoce, considerato che le altre varietà si raccolgono tra settembre e novembre; fuori stagione, invece, vengono importate da Sud America.

La zucca delica è un alimento prezioso per qualsiasi cucina e anche per la salute. Una vera e propria riserva di vitamina C, betacarotene (un antiossidante che protegge il corpo dai radicali liberi e rafforza il sistema immunitario), sali minerali, in particolare calcio, fosforo e potassio, ma anche fibre, zuccheri e grassi vegetali digeribili.

E’ inoltre un alimento a bassissimo contenuto calorico, indicato anche per la dieta delle persone celiache.

Quando si decide di cucinarla, anche se è di dimensioni relativamente piccole, difficilmente si riuscirà ad utilizzarla tutta.

Se si ritiene di riuscire a cucinare la zucca rimanente entro 2 – 3 giorni dall’apertura, si può tranquillamente riporla in frigo nello scompartimento delle verdure, ricoprendola però con la pellicola trasparente in modo da evitare così che si secchi.

Se invece le quantità rimanente risulta tale da non riuscire a cucinarla tutta nell’arco dei tre giorni, o magari perchè si vuole conservarla per averne una scorta pronta da consumare durante la stagione invernale, si può congelare seguendo due metodi diversi: il primo metodo consiste nel tagliare a dadini o a fette la polpa e riporla nel freezer all’interno degli appositi sacchetti gelo; il secondo metodo prevede, invece, la surgelazione,  previa bollitura per 2 – 3 minuti.

Dopo averle lasciate raffreddare, si possono riporre nel congelatore, sempre all’interno degli appositi sacchetti gelo.

CosimoC.

Ti è piaciuto questo articolo? Scrivi un tuo commento qui sotto. Se vuoi rimanere aggiornato con la pubblicazione dei prossimi articoli su ricette con zucca delica, iscriviti alla Newsletter, segui costantemente i miei profili social: Facebook, Instagram, Twitter, Pinterest

SEGUIMI SUI SOCIAL

Categorie

Archivio

Tag cloud

Iscriviti alla Newsletter!