Gialli, rossi o verdi, qualunque sia il loro colore, i peperoni mettono allegria anche solo a vederli! E’ l’ortaggio più cucinato e mangiato al mondo, tipicamente estivo, ma è adoperato anche durante l’anno per realizzare sughi, contorni e piatti molto complessi. Originari dell’America Meridionale e delle Antille, nei paesi più caldi la pianta del peperone è coltivata come perenne. In Italia, invece, è una pianta annuale dato che il ciclo termina in inverno per il troppo freddo.

E’ molto vario nella forma, nel colore e nel sapore: possiamo trovare forme più allungate, adatte alla frittura, forme più tonde, a campana o vagamente quadrangolari. Il sapore va dal dolce al forte piccante. Le dimensioni sono variabili a seconda della varietà. Il colore cambia nella maturazione dal verde al giallo, dal verde al rosso, dal verde allo striato giallo o rosso.

PROPRIETA’ E BENEFICI

I peperoni sono degli ottimi alleati della nostra salute: consumandoli spesso durante la stagione della raccolta, fai il pieno di vitamine e sali minerali, micronutrienti fondamentali per il benessere del nostro organismo. Pensa, il contenuto di vitamina C è quattro volte superiore a quello degli agrumi e kiwi. In 50 grammi di peperoni, soprattutto se rossi, c’è il 75% della razione giornaliera raccomandata di vitamina C. La vitamina A, quelle del gruppo B e la vitamina K, invece, conferiscono a questi ortaggi proprietà antiossidante. Un’altra sostanza presente è la capsaicina, responsabile della piccantezza, che conferisce a questo ortaggio proprietà antibatteriche a analgesiche. Ecco di seguito tutte le loro proprietà:

Idratanti

I peperoni sono costituiti per il 92% circa del loro peso da acqua, si comprende quindi come possano aiutarci a mantenere un adeguato stato di idratazione, soprattutto nella stagione calda, quando ne abbiamo più bisogno.

Diuretici e disintossicanti

Proprio per l’elevato contenuto di acqua i peperoni ci aiutano a mantenere l’equilibrio idro-salino, cioè a espellere più facilmente i liquidi in eccesso e con essi scorie e tossine. In tal senso contribuiscono anche l’elevato contenuto di potassio e il moderato contenuto di sodio.

Alleati della forma fisica

Avendo pochissime calorie sono perfetti per qualsiasi regime alimentare di dieta.

Remineralizzanti

Sono infatti ricchi di minerali come ferro, calcio, fosforo, zinco, tutti elementi importanti per il nostro corpo, di cui non può fare a meno, per cui se vogliamo fare il pieno di sali minerali possiamo senz’altro affidarci ai peperoni.

Benefici per l’apparato circolatorio

La vitamina C e gli agenti antiossidanti che il peperone contiene fanno sì che questo ortaggio abbia proprietà benefiche per il nostro apparato cardiocircolatorio. Ha infatti effetti protettivi sui vasi sanguigni migliorando così la circolazione e prevenendo la fragilità dei capillari.

Alleati del cuore

Il consumo di peperoni protegge il sistema circolatorio e aiuta l’apparato cardiovascolare in quanto i composti antiossidanti contribuiscono ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue prevenendo le malattie cardiovascolari.

Amici dell’intestino

Ricchi di acqua e fibre, non possono che contribuire al benessere del nostro intestino favorendone la motilità e lo svuotamento con un’azione di pulizia.

Protettivi per gli occhi

I carotenoidi contenuti nei peperoni, e in particolare la luteina, svolgono azione protettiva per gli occhi e insieme alla vitamina C e alla vitamina E hanno azione preventiva per lo sviluppo di malattie degenerative della retina. Uno studio sui peperoni ha dimostrato che la sostanza luteolina presente nei peperoni è utile per rallentare l’invecchiamento delle cellule del cervello che porta così a migliorare la memoria e rimanere più giovani.

Pochissime le controindicazioni e comunque legate al contenuto di capsaicina, che in dosi elevate crea un senso di bruciore sia alle mucose della bocca, sia a quelle dello stomaco e dell’intestino. quindi, le persone che soffrono di reflusso gastro-esofageo, gastrite e malattie infiammatorie dello stomaco e dell’intestino, è bene che riducano il consumo di peperoni ad alto contenuto di questa sostanza

USI IN CUCINA

Quando acquisti dei peperoni scegli quelli dal colore brillante, con buccia liscia e lucida, priva di macchie e parti molli. La polpa deve essere soda e compatta. Si conservano in frigorifero, dove si possono mantenere per una settimana. Possono anche essere congelati, dopo accurato lavaggio. Una volta tagliati vanno consumati rapidamente poiché perdono rapidamente gusto e sostanze nutritive.

Per preparare il peperone al consumo  è necessario rimuovere il picciolo, le coste bianche interne e i semi. I peperoni possono essere spellati mettendoli in forno per 10-12 minuti, fino a che la buccia non annerisce e si rigonfia: il frutto va lasciato raffreddare poi per qualche minuto e privato facilmente del rivestimento prima di essere condito e servito in tavola. In questo modo risultano un poco più digeribili, grazie ad una significativa riduzione del contenuto di cellulosa presente nella buccia

Il peperone crudo è croccante e presenta note fresche ed erbacee: la cottura tende a renderlo  più dolce, a ridurne la consistenza e a modificarne un poco il colore, soprattutto per le varietà più scure che tendono ad assumere sfumature verdastre. Sempre crudo, è ottimo come antipasto o contorno, in pinzimonio o in insalata, ed è un ingrediente caratteristico della cucina estiva.

I peperoni possono essere cotti al forno, alla griglia, possono essere bolliti, e addirittura cotti al vapore o nel microonde. Crudo si lega con gusto ad  altre verdure a e formaggi come la feta, cotto si sposa molto bene a riso, pasta e pizza, e si accompagna in modo egregio a carni bianche, acciughe tonno e uova. In tutti i paesi del Mediterraneo il peperone è protagonista in cucina: in Spagna con il gazpacho, in Francia con la ratatouille, in Grecia con l’omonima insalata e in Italia con la coloratissima e ricchissima peperonata.

I peperoni possono esser fatti seccare, possono essere conservati sottaceto e possono essere utilizzati per preparare creme, conserve, zuppe e salse che, grazie all’abbondante presenza di pectine presenti nella parete cellulare, presentano una gradevole tessitura e una consistenza vellutata.

I CANALI SOCIAL DEL BLOG

Categorie

Archivio

Iscrizione alla Newsletter!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sul tuo social preferito o scrivi un tuo commento qui sotto. Se desideri ricevere gli aggiornamenti sull’attività del blog, iscriviti alla Newsletter, segui gli aggiornamenti sui canali social del blog: Facebook, Instagram, Twitter, Pinterest

Iscrizione alla Newsletter!